Il Castello Siviller, Villasor

Il Castello, o Casa Forte Siviller di Villasor

Il Castello Siviller è un importante esempio di castello aragonese dei primi del secolo XV, conosciuto anche come Casa Forte degli Alagon, casata alla quale appartenne per circa due secoli.
Fu edificato dal feudatario Giovanni Siviller (anche Seviller o Siveller), su mandato di Alfonso d’Aragona. Il quale affidò questo compito al Siviller con lo scopo di ripopolare Villa di Sorres, l’attuale Villasor (a 30 km da Cagliari), borgo rurale abbandonato quasi del tutto dai suoi abitanti a causa del lungo conflitto tra il Giudicato di Arborea e gli Aragonesi.

Posizione del Castello Siviller

La Casa feudale Siviller si trova nel centro storico di Villasor, tra la via Baronale, la via Castello e la via Cagliari.

Castello Siviller, Villasor

Storia del Castello Siviller

L’abitato di Villa di Sorres è appartenuto alla Curatoria di Gippi nel Giudicato di Cagliari.
Dopo la caduta del Giudicato di Cagliari fece parte del Giudicato di Arborea, successivamente passò a Pisa.
1324. E’ aragonese anche se riassegnato, insieme alle Curatorie di Gippi e Trexenta, in feudo a Pisa.
1365. Il Giudicato di Arborea rioccupa l’intera Curatoria di Gippi.
1409. Torna agli aragonesi.
1414. La spopolata Villa di Sorres viene data in feudo da Alfonso d’Aragona a Giovanni Siviller.
1415. Per proteggere l’abitato da possibili incursioni barbaricine, l’arcivescovo fra’ Pietro Spinola dà mandato al nobile Giovanni Siviller di innalzare degli edifici fortificati. Con la clausola che gli edifici dovessero essere innalzati intorno alla distrutta chiesa di Santa Maria.
1427. L’unica figlia del Giovanni, Aldonsa Siviller, si sposa con Galcerando de Besora.
1480. Alla morte di Galcerando, il feudo con il castello furono ereditati dalla sorella Isabella, moglie di Salvatore Alagon marchese di Oristano.
1497. Viene ereditato da Giacomo Alagon-Besora.
1594. Il feudo diviene marchesato.
1704. La marchesa di Villasor, Manuela Alagon Arborea, sposa Giuseppe de Silva. Si forma così il casato Alagon Arborea de Silva. Lo stemma di questa casata campeggia ancora sopra l’ingresso principale del castello.
1802. Risulta ancora appartenente allo stesso casato pur dimorando la famiglia a Madrid.
Dopo l’abolizione del feudalesimo il castello fu utilizzato come caserma e prigione.
Nella seconda metà del XIX secolo viene venduta ad un privato.
1991. Viene acquisita dal Comune di Villasor.
Oggi. Dopo il restauro l’edificio è stato trasformato in sistema museale.Castello Siviller, Villasor

Stato attuale

Il fabbricato è formato da un’unica struttura con pianta a U.
Il piano terra si articola su una serie di ambienti e un salone. Al piano superiore erano ubicati gli alloggi signorili ed è costituito da tre grandi ambienti congiunti tra loro da aperture ad arco a tutto sesto.
Sono ancora visibili alcune finestre trilobate e dotate all’interno di sedili laterali tipicamente catalani.

Per maggiori informazioni e prenotazioni visite guidate al Castello Siviller, si consiglia di consultare il sito web del Comune di Villasor.

Castello Siviller, Villasor

Visualizza la posizione del Castello su GoogleMaps

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *