Api in giardino: come avere un giardino accogliente in modo naturale

Views: 24

Anche tu nei pressi della tua casa e giardino puoi aiutare le api.

Se per te avere le api in giardino è un problema, devi sapere che si tratta di insetti importantissimi per l’ecosistema.

Quasi tutti associamo le api al miele, frutto del loro dolce lavoro. Le api sono responsabili per un buon 75% dell’impollinazione di tutte le specie vegetali viventi sul nostro pianeta. Responsabili di 400 specie di piante indispensabili per la vita dell’uomo e degli animali.

Diverse tipologie di api oggi sono in via di estinzione a causa dei cambiamenti climatici, e per l’uso sempre più massivo dei pesticidi nell’agricoltura intensiva.

Ognuno di noi dovrebbe avere il dovere morale di aiutare le api.

Puoi aiutare le api nei pressi della tua casa e giardino

Abbiamo avuto modo di conoscere degli apicoltori della Basilicata che aiutando le api per semplice passione, hanno deciso di aprire una vera e propria azienda.

Si tratta di Oro Lucano, azienda agricola che non solo vende del miele eccellente prodotto in un territorio incontaminato, ma ha aperto un vero e proprio laboratorio di smielatura per tutti gli apicoltori della Basilicata e buona parte della Puglia.

Oro Lucano consiglia a tutti i propri clienti di adottare per la propria casa e giardino delle piccolissime accortezze, che possono renderla molto più accogliente per le api e aiutare l’ecosistema.

Questi consigli non sono dedicati solo a chi ha una casa con giardino, ma anche a coloro che hanno un balcone o una terrazza, per dare quel tocco in più all’entrata della nostra casa.

Come posso aiutare le api se non sono un esperto?

Se veramente vogliamo far del bene ci basta veramente poco!

Se hai un giardino e sei amante della coltivazione potresti piantare un albero di agrumi. La resina degli alberi e le foglie sono fonte di nidificazione. In questo modo, non solo aiuteresti le nostre amiche api, ma darai un colore in più al tuo giardino e un sapore in più a tavola con il frutto che raccoglierai.

Ed inoltre:

  • Se hai poco spazio nel tuo giardino puoi piantare dei semplici fiori. Ad esempio, piantare bulbi in mazzi da una dozzina, alternando i colori.
  • Una bella distesa di girasoli ci illumina anche le giornate più cupe.
  • Se sei amante delle spezie potresti approfittare mettendo del rosmarino, donando profumi anche al vicinato.

Con questi piccoli consigli migliorerai l’aspetto del tuo giardino e potrai creare un ambiente accogliente per le api.

Quali piante sono più adatte?

Una delle maggiori minacce per le api sono proprio i prodotti chimici nel nostro orto o giardino. Fertilizzanti, pesticidi, erbicidi sono nocivi per le api causando paralisi e la loro morte. Piuttosto ricorrete a insetti che danno beneficio, tenendo lontano parassiti, come coccinelle e mantidi religiose.

Se vogliamo fare del bene alle api possiamo mettere piante di tulipano, coriandolo, erba medica, phacelia, borragine, timo, la bellissima lavanda, come anche la malva. Di piante a cui piacciono le nostre amiche api ne esistono tantissime, quindi potete creare abbinamenti anche in base ai vostri gusti. Ma ricordiamo sempre di non utilizzare prodotti chimici.

Se avete figli e nipoti potete divertirti tantissimo nel vostro giardino creando un allestimento personalizzato. I bambini saranno felici di prendersene cura. Inoltre, queste attività li aiutano anche a diventare più responsabili verso la natura e li fa sentire dei giovani agricoltori.

Sarebbe bello regalare ai bambini un kit da agricoltore per farli divertire sul nostro terrazzo, nel nostro giardino o sul balcone.

Le api hanno bisogno di bere?

Dopo tutto questo duro lavoro d’impollinazione anche loro hanno bisogno di un drink.

Come rifocillare le api?

Basta prendere una piccola ciotola e inserire dei sassolini dentro in modo che loro possono atterrare sui sassolini senza bagnarsi.

Mettete la ciotola distante dal vostro solito percorso in giardino, le nostre amiche api sono molto altruiste. Quando trovano una fonte di cibo o acqua avvisano le loro amiche per dargli modo di condividere la risorsa.

Se invece trovi un’ape abbattuta, che non è in grado di volare, ha semplicemente bisogno subito di una goccia di acqua e zucchero. Questo le permetterà di riprendere le forze per il volo, ma non rappresenta l’alimento ideale per il nutrimento, dato che non contiene proteine, lipidi o vitamine per una corretta alimentazione.

Anche la cura del nostro corpo è importante, per allenarsi non bisogna per forza andare in palestra. Tenere in allenamento il nostro corpo non serve solo a perdere peso ma libera anche la mente, soprattutto se l’attività viene fatta tra la natura, quindi perché non farlo curando il nostro giardino!

Cosa fare se c’è uno sciame di api nei pressi del vostro giardino?

Se non sapete come comportarvi, non prendete decisione affrettate. Semplicemente contattate il primo apicoltore di zona, che ha sicuramente tutta l’attrezzatura adeguata per il recupero sciame.

Se non conoscete un apicoltore autorizzato o un associazione di apicoltori, come ultima soluzione contattate i Vigili Del Fuoco. Loro hanno una lista di apicoltori del proprio territorio di appartenenza.

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con chi vuoi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Questo contenuto è protetto!